Bene, se vi accingete a leggere il presente post è perché probabilmente già vi siete avventurati nella lettura di quello precedente relativo ai voli per Londra e ai transfers per il centro città. Se non lo avete ancora fatto vi lascio il link al post: 

Confesso che ho riscontrato non pochi problemi nel prenotare una struttura in cui alloggiare a Londra. Il mio “mantra”, valido non solo per Londra ma per qualsiasi luogo mi proponga di visitare, è: RISPARMIO-BAGNO IN CAMERA-PULIZIA. Una triade indissolubile per quel che mi riguarda.

Non me ne vogliano i fun dei dormitori in ostello che ammiro dal profondo del cuore per il coraggio che dimostrano nel dormire al fianco di perfetti sconosciuti, ma io ho passato da un pezzo la fase cameratistica della mia vita e non riesco proprio a rinunciare alla camera privata nè tantomeno al bagno privato! Chi ha il mio stesso “vizietto” capirà bene che le chances di risparmiare nella scelta degli alloggi in Londra si riducono di non poco. I costi, ostelli e guest houses a parte, sono decisamente elevati, tuttavia ho individuato alcune soluzioni che potrebbero fare al caso di noi viaggiatori sparagnini.

La prima soluzione è la c.d. no window room in un Easy Hotel, catena alberghiera che fa capo alla compagnia aerea Easyjet. Gli EasyHotel sono dislocati un pò in tutta Europa e negli Emirati Arabi, ma, a Londra in particolare, ve ne sono veramente tanti dai più centrali come quelli di Victoria e Old Street/Barbican ai più decentrati come quelli di Paddigton e di Earls Court. Ovviamente questi ultimi sono anche i più economici, di fatti una camera doppia senza finestra si aggira intorno alle 35 sterline per notte. Per una camera doppia con bagno privato a Londra credo sia la soluzione più conveniente in assoluto. Considerate infatti che un posto letto in dormitorio in ostello può arrivare a costare fino a 40/50 sterline per notte…..una follia!

Tenete però presente che in questa catena di hotels tutto, ma veramente TUTTO, è considerato un extra da pagare rigorosamente a parte; tanto per fare degli esempi: carta igienica, pulizia della camera, televisore, wi-fi ecc ecc.. Come dicevo la tipologia di camera con il costo più basso è la doppia senza finestra che ha delle dimensioni veramente anguste dato che si aggirano intorno ai 6/7 metri quadrati. Viste le proporzioni oltre al letto non troverete assolutamente null’altro nella stanza. Tutte le camere, compresa quindi la no window room, hanno il bagno privato che ovviamente segue gli stessi crismi della camera. Di positivo, oltre al prezzo, c’è che questa catena di hotels rispetta degli standard di pulizia molto alti. Quindi se amate vivervi i luoghi in cui andate e non le camere d’ albergo sono sicura che in questo tipo di struttura non vi troverete affatto male. L’unico modo per prenotare una camera all’ EasyHotel è tramite il sito ufficiale di cui già ho inserito il link poichè la catena non è affiliata neppure ai più comuni sistemi di prenotazione come Booking, Expedia, Edreams ecc. ecc..

Altro modo per risparmiare consiste nel prenotare una struttura collocata in qualche quartiere periferico di Londra a 20/30 minuti di metropolitana dal centro città. Se opterete per questa soluzione bisogna necessariamente che facciate i conti con la spesa che dovrete sostenere per spostarvi giornalmente dalla struttura ai luoghi d’interesse che sceglierete di visitare. 

Gli abbonamenti per i trasporti di fatti propongono a ben vedere tariffe differenti a seconda delle aree in cui si transita, più ampia è l’area maggiore sarà il costo del vostro abbonamento (degli spostamenti nella città parlerò in un post successivo). 

Considerato che anche la spesa alimentare inciderà moltissimo sul costo finale del viaggio, vi suggerisco di dare un’occhiata ai costi per le camere studio o gli appartamenti che in centro hanno prezzi proibitivi ma in periferia talvolta vengono proposti con tariffe interessanti. Infatti, a meno che non decidiate di alimentarvi esclusivamente al Mc Donalds o similari, mangiare in quel di Londra non vi costerà meno di 40/50 sterline al giorno.  

Con un monolocale in periferia il risparmio sarà doppio ed impareggiabile!

Quindi: carta, penna e calcolatrice alla mano e fate due conti confrontando il risparmio ottenuto prenotando una stuttura decentrata, o meglio se potete un monolocale decentrato, con la spesa che dovrete sostenere per i trasporti. 

Al prossimo post!

Luana

Booking.com

 

2 thoughts on “Londra low cost? Si può fare! Dove alloggiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name *
Email *
Website

Translate

Booking.com