Eccomi di ritorno con un nuovo post.

Ormai sono rientrata da quasi un mese dal viaggio in Belgio e ad oggi ho dedicato un solo “misero” post all’incantevole capitale belga. Per chi non lo avesse letto si tratta del post    in cui parlo di come raggiungere Bruxelles partendo dall’aereoporto Charleroi e viceversa.

LEGGI ANCHE:Bruxelles: trasferimenti da e per l’aereoporto di Charleroi-Bruxelles Sud.

Quello a Bruxelles è stato un vero viaggio in stile low cost. Approfittando di quelle fantastiche offerte lampo con cui ogni tanto Ryanair ci delizia  abbiamo acquistato il volo (a/r) a soli 20 euro cadauno.

Per i costi dei trasferimenti dall’aereoporto di Charleroi per il centrocittà vi rimando al post in cui ne parlo nel dettaglio.

Ma che viaggio low cost sarebbe senza un bell’alloggio spartano ed economico?

Come sovente ho ribadito, in città dall’elevato costo della vita come Bruxelles è talvolta preferibile optare per uno studio o un appartamento che benché più costosi rispetto alla classica camera d’hotel hanno comunque il vantaggio di permetterci di abbattere i costi per i pasti e ciò a maggior ragione se contate di trattenervi per più di 3-4 giorni.

La scelta stavolta è ricaduta sugli Orange Cannelle Apartments.

Si tratta di una serie di strutture semi-condominiali dislocate in varie parti della città, tutte centralissime, che propongono appartamenti per 2-4-6 e perfino 8 persone a prezzi assolutamente onesti.

LEGGI ANCHE: Barcellona low cost. Alloggio centrale e grandi abbuffate.

Ho effettuato la prenotazione con  Booking. Ho prenotato un appartamento per 4 persone al costo di 160 euro per due notti. A conti fatti il costo complessivo è stato di soli 40 euro a persona. La cifra è assolutamente onesta considerato il livello e la tipologia della sistemazione.

Inizialmente ci avevano assegnato uno degli appartamenti di Orange Cannelle La Bourse che si trovano in Rue au Beurre 40 a pochissimi passi dalla Grande Place e a poche centinaia di metri dalla fermata metro De Brouckere. Successivamente però, per non so quale motivo, ci hanno comunicato prima del nostro arrivo che saremmo stati sistemati in uno degli Orange Cannelle Apartments Galeries St.-Hubert che si trovano in  Rue de l’Écuyer 67 in un grazioso complesso a 250 metri dalla fermata metro De Brouckere e a 10 metri dall’ingresso delle Gallerie St.-Huberts celebri per le sublimi cioccolaterie dalle sfavillanti vetrine. Il cambio non ci ha in alcun modo danneggiato considerato che anche questa, come del resto tutte le stutture Orange Cannelle, era centralissima e molto graziosa. Ci hanno addirittura sistemati in un grandissimo appartamento di oltre 100 metri quadrati con 2 bagni, 2 camere da letto, un enorme salone ed una cucina da veri Masterchef. Ciò che più ho adorato del nostro appartamento è stata però la grande vetrata che affacciava su rue L’Ecuyer dalla quale entrava moltissima luce e si poteva ammirare lo scorrere della vita a Bruxelles. Il livello generico di pulizia era buono (si può sempre far meglio) e le dotazioni dell’appartamento più che sufficienti. Vi sono stoviglie, elettrodomestici, wifi gratuito e molto altro ancora.

LEGGI ANCHE: Londra low cost? Si può fare! Dove alloggiare.

Al nostro arrivo ci ha accolti un simpatico addetto che dopo un breve tour della casa ci ha consegnato le chiavi del portone d’ingresso e della porta dell’appartamento. Poiché il giorno della partenza avremmo dovuto fare check out alle 4 di mattina ho chiesto come ci saremmo dovuti comportare per le formalità di uscita. Lui molto cortesemente mi ha detto di lasciare semplicemente le chiavi sul tavolo della cucina e di chiudere tutte le porte. Si tratta di un comportamento assai insolito considerato che per la prenotazione degli appartamenti è spesso (quasi sempre) richiesto il pagamento in loco di una caparra che viene restituita solo al momento del check out previa verifica di assenza di eventuali danni alla struttura. Beh…all’Orange Cannelle non solo non mi è stata richiesta la caparra ma non si sono neppure premurati di effettuare un controllo successivo prima di concederci di lasciare la struttura.

LEGGI ANCHE: Madrid low cost. Alloggio e divertimenti economicamente sostenibili.

Nel complesso la mia esperienza è stata più che buona. L’unico inconveniente, se così lo vogliamo chiamare, si è manifestato al nostro ritorno quando sono stata contattata dall’assistenza clienti di Booking la quale mi riferiva che la struttura si era letteralmente dimenticata di prelevare la somma di denaro per il soggiorno dalla mia carta di credito (avevo effettuato il pagamento anticipato). Sul momento sono rimasta sbalordita ma mi è stato spiegato che si tratta di una struttura appena entrata a far parte della famiglia di Booking e quindi un pochino inesperta…..Ho provveduto ad effettuare un bonifico di pagamento ed il tutto si è risolto tra i mille ringraziamenti di Orange Cannelle.

LEGGI ANCHE: Amsterdam e Red District: alloggiare nel quartiere a luci rosse.

Facendo un rapido controllo su Booking ho constatato che la struttura non è al momento prenotabile dal loro sito…..spero che la partnership non si sia interrotta per lo sciocco disguido di cui vi ho parlato……

Ad ogni modo potete ancora effettuare le prenotazioni da questo link…..non ve ne pentirete!

Al prossimo post!

Luana

Salva

One thought on “Bruxelles: alloggio centrale, confortevole ed economico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name *
Email *
Website

Translate

Booking.com