Come mai prima d’ora il titolo di questo post parla chiaro: ho finalmente trovato la mia sistemazione ideale a Milano.

Partiamo dall’inizio.

Per il lungo ponte del 2 giugno con mio marito abbiamo pensato bene di tornare per l’ennesima volta nella nostra amata Milano.

Questa volta però a differenza delle altre ho dovuto portare con me un “bel bagaglio”. Chi mi segue su Instagram infatti già saprà che sono in dolcissima attesa di due splendidi frugoletti che ovviamente oltre a riempirmi di gioia immensa stanno riempiendomi oltremodo il ventre rendendo i miei movimenti sempre più goffi e gli spostamenti sempre più lenti e difficoltosi.

LEGGI ANCHE: Milano: trasferimenti da e per l’aeroporto di Milano Malpensa.

Le mamme mi capiranno. Non era pensabile che optassimo per una sistemazione decentrata o in un’ area non del tutto raccomandabile considerata anche la necessità di frequenti “rientri alla base” per un riposino rigenerante. Al contempo la mia vena da risparmiatrice impunita mi impediva di spendere cifre (a mio modo di vedere) irragionevoli per un alloggio più consono alla mia nuova condizione.

Detto fatto. Ricerca dopo ricerca, confronto dopo confronto, ho deciso di prenotare una camera doppia con bagno in camera all’Hotel Del Sole.

Le indicazioni fornite da Booking, spesso non del tutto realistiche, lo segnalavano come un hotel assolutamente centrale, distante poche centinaia di metri dalla Stazione Centrale e pochi metri da ben due linee metro.

Ebbene in questo hotel ho rinvenuto tutte le caratteristiche essenziali che una struttura a basso costo dovrebbe avere e cui neppure un viaggiatore sparagnino dovrebbe prescindere: centralità, vicinanza ai mezzi pubblici, pulizia degli interni e per ultimo (non in ordine di importanza), cortesia  e disponibilità del personale.

L’Hotel Del Sole si trova in via Spontini n. 6 una centralissima via perpendicolare a Corso Buenos Aires da cui non dista più di 20 metri.

Raggiungere l’hotel dalla stazione Centrale è comodo e indolore anche per chi si sposta a piedi e con bagagli pesanti. La distanza è pressapoco di 500 metri e anche chi non conosce Milano ed il suo centralissimo Corso Buenos Aires non avrà difficoltà a raggiungere la struttura in non più di 10/15 minuti.

Come vi dicevo via Spontini è una traversa di uno dei corsi a mio avviso più belli e vitali di Milano, motivo per cui ad ogni ora del giorno e fino a tarda notte vi è sempre un gran movimento che garantisce un rientro sicuro nella struttura anche in nottata a donne non accompagnate o a famiglie con bambini piccoli.

Inoltre nei pressi della struttura vi sarà possibile rinvenire senza alcuna difficoltà graziosi localini, bar e ristoranti in cui poter gustare ottime colazioni, aperitivi con gli amici, pranzi e cene senza dover spendere le talvolta folli cifre milanesi. Di questo probabilmente parlerò in un altro post.

L’ hotel si trova all’incirca a metà strada, ca. 100/150 m., da due fermate della linea Rossa della Metro Lima e Loreto; motivo per cui vi sarà possibile raggiungere il 90% delle attrazioni offerte dalla capitale lombarda senza sforzo alcuno.

Nonostante la centralità non ho percepito alcun rumore molesto né di giorno né di notte.

Entriamo ora nel dettaglio sulla struttura. L’hotel è classificato ad 1 stella quindi non aspettatevi i confort ed il lusso degli Hilton Hotels. Senza alcuna pretesa l’albergo offre quello che promette e quello che una struttura di questa categoria dovrebbe offrire (che non è sempre scontato).

Esternamente non presenta alcun pregio architettonico pur avendo alcune tipiche caratteristiche dei vecchi palazzi milanesi. Entrando ci si ritrova in quella che dovrebbe essere una reception ma che in realtà viene utilizzata come piccola hall o zona di passaggio. Alla reception si accede tramite una scala a chiocciola (niente di eccessivamente tortuoso). Ciò ovviamente, e data l’assenza dell’ascensore, rende impraticabile l’accesso ai portatori di handicap.

I gestori, trattasi di gestione familiare, hanno probabilmente per loro comodità, deciso di spostare la reception al primo piano dove ritroviamo oltre alle camere un piccolo bar che è stato adibito dai proprietari anche a bancone per il disbrigo delle pratiche di ingresso e uscita.

LEGGI ANCHE: Alberghi low cost a Milano. La mia esperienza.

L’immensa cordialità, la professionalità e l’amore per il lavoro svolto dai proprietari, Angelo e Donato, li si respira fin dal primo approccio. L’invidiabile capacità di saper mettere i clienti a proprio agio facendoli sentire non dei semplici turisti ma ospiti graditi è una dote che apprezzo sempre moltissimo. I gestori sanno dispensare consigli, fornire pertinenti indicazioni e guidare il cliente nella propria visita della città.

L’hotel fornisce anche la possibilità di depositare i bagagli senza alcun costo aggiuntivo; altro aspetto non del tutto scontato. Noi ci siamo avvantaggiati di questa possibilità sia all’arrivo, essendo arrivati con alcune ore di anticipo rispetto all’orario di check-in, che alla partenza.

La camera che ci hanno assegnato, contro ogni aspettativa, era molto grande e affacciava proprio sulla via Spontini offrendoci così un interessante scorcio sulla città.

La stanza si presenta arredata in modo molto semplice ma completo: armadio, letto (comodo), scrivania con sedia e porta valigia….insomma lo stretto necessario. Niente affatto scontata era la presenza del condizionatore che nell’afosissimo week-end del 2 giugno mi ha letteralmente salvato la vita.

Il bagno, mediamente spazioso, offriva tutto il necessario e perfino il phon che tavolta non ho trovato neppure in strutture a 3 stelle!

La pulizia era a mio avviso impeccabile. La pulizia è giornaliera e comprende perfino il cambio degli asciugamani anche se non richiesto.

Niente posso dire sulla colazione che viene offerta con un piccolo supplemente di 5 euro. Con mio marito infatti abbiamo preferito fare colazione al bar per gustarci i magnifici croissant con crema e granella di pistacchio che dalle nostre parti purtroppo non producono.

Leggendo tuttavia le recensioni di Tripadvisor ho riscontrato ottimi apprezzamenti anche sulla colazione.

Scordavo di dirvi che per due notti in camera doppia con bagno in camera e senza colazione in occasione dell’affollatissimo ponte del 2 giugno, abbiamo speso la modica cifra di 130 euro. Credo che non si possa volere qualcosa di più.

Scontato sottolineare che probabilmente d’ora in avanti ogni qualvolta mi recherò a Milano alloggerò in questa struttura.

Se questa sistemazione non facesse al caso vostro vi invito a leggere un altro post in cui recensisco alcune strutture low cost di Milano in cui ho soggiornato in passato.

Come sempre mi auguro che abbiate trovato utili le informazioni fornite.

Al prossimo post!

Luana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name *
Email *
Website

Translate

Booking.com