Il ponte del 25 aprile è una specie di “manna dal cielo” per chi come me, abitando in una località di mare, sta già pregustando i primi bagni, le prime camminate a piedi scalzi sulla battigia, le prime scottature….insomma l’estate!

Tempo e clima permettendo vorrei suggerirvi alcune piacevoli attività in cui vi potrete dilettare a costo zero, o quasi, se avrete la fortuna di capitare in Versilia in occasione del tanto agognato ponte della Liberazione.

1.Pic-Nic in Candalla. Alle pendici delle montagne che circondano il paese di Camaiore (LU) c’ è un luogo magico, incantato, fatato: la Valle del Torrente Candalla. Se avete un’ auto non sarà difficile raggiungerla. Vi basterà giungere sino a Camaiore, seguire via Nuova e poi i numerosi cartelli che indicano la strada per la celebre “Osteria Candalla”. Arrivati in Candalla potrete ammirare uno spettacolo unico fatto di natura incontaminata, ruscelli, vasche d’acqua gelida, cascate, antichi opifici dismessi, vecchi mulini…..non sarà difficile trovare uno spiazzo verde in cui sdraiarvi comodamente e pasteggiare. Trascorrerete una giornata all’insegna della pace in completa simbiosi con la natura.DIGITAL CAMERADIGITAL CAMERA

DIGITAL CAMERA

2. Visita a Villa Argentina. Se vi doveste trovare a passare per Viareggio non scordatevi di fare un salto a visitare la splendida Villa Argentina il cui nome trae origine dalla nazionalità della primissima proprietaria e che si erge nel cuore di Viareggio, in via Antonio Fratti nei pressi della pineta di ponente. Si tratta di un capolavoro architettonico in stile liberty che dopo quasi 30 anni di totale abbandono e ben 13 di restauro torna ad aprire le sue porte al pubblico. Nella villa vengono organizzati diversi eventi a carattere artistico/culturale e l’ingresso è sempre rigorosamente gratuito. Vi invito a consultare pagina facebook  in modo da rimanere sempre aggiornati in ordine ai prossimi eventi che ivi si terranno. Vi assicuro che si tratta di un vero e proprio gioiellino, frutto del lavoro dell’architetto Belluomini e della eclettica creatività dell’artista Galileo Chini.

12987176_1707468439522729_4386163127196002202_n13001326_1707468669522706_4196992268310498617_n

3. Torre del Lago Puccini. Torre del lago Puccini, dai più conosciuta semplicemente come Torre del Lago, è l’unica frazione della città di Viareggio da cui dista non più di 6 km. Torre del Lago deve il suo nome alla presenza di una torre che nel XV-XVI secolo sorgeva sul vicino Lago di Massaciuccoli, chiamata prima Torre Guinigi e poi Torre del Turco, nonché  ovviamente al celebre compositore Giacomo Puccini che lì visse e compose molte delle sue più rinomate opere liriche. La frazione  gode di un’altissima concentrazione di monumenti e luoghi d’interesse; in particolare vorrei ricordare:

  • Villa Puccini, si erge sul belvedere del lago di Massaciuccoli ed ospita la tomba del compositore.
  • Villa Borbone, si trova lugo il viale dei Tigli, tra Viareggio e Torre del Lago, fu residenza di Maria Luisa di Borbone di Spagna, duchessa di Lucca dal 1817 al 1824. La splendida Villa si erge all’interno di un vasto parco un tempo adibito alla caccia e alla coltura della vite. Dalla villa si accede poi ad una fitta area boschiva dalla quale partono diversi percorsi naturalistici.
  • Chiesa di San Giuseppe, eretta nel 1776 e affrescata sia in facciata sia all’interno dal pittore torrelaghese Lanfranco Orlandi.
  • Il Lago ed il suo belvedere, specchio d’acqua di circa 7 km² di superficie poco profondo, è il residuo di una grande laguna formatasi 5500 anni fa tra l’Arno e il Serchio. Vi si affaccia un magnifico belvedere dal quale, oltre ad ammirare l’incantevole natura che vi circonda, potrete avere accesso ad uno dei tanti ristorantini che lì si trovano. Sul belvedere incontrerete altresì  il monumento a Giacomo Puccini realizzato in bronzo da Paul Troubetzkoy.
    indexddddimageshhhh

4. Fiere, feste ed eventi vari. La Festa della Liberazione è altresì spunto per l’organizzazione di moltissimi eventi culturali e non solo. In particolar modo mi sento di segnalarvi:

  •  Mostra di Toulouse-Lautrec a Forte dei Marmi. Fino al 29 maggio 2016 il Museo della Satira  di Forte dei Marmi espone in mostra i numeri originali del giornale “Le Rire” con le litografie dell’artista, nonché ingrandimenti delle illustrazioni. Ogni illustrazione è accompagnata da una scheda esplicativa che ci immerge nel clima e nell’atmosfera del tempo e avvicina a quei personaggi che Lautrec amava e ammirava. Il Museo della Satira e della Caricatura si trova a  Forte dei Marmi, Forte di Leopoldo I, piazza Garibaldi. Per maggiori informazioni vi suggerisco di dare un’occhiata al sito internet.

     

  • Arte, Artigianato… e Design. Sempre a Forte dei Marmi dal 22 al 25 aprile si terrà in Piazza Dante la mostra-mercato “Arte, Artigianato… e Design” che presenterà le eccellenze artigianali a cura dell’Associazione Utinam. Il programma delle iniziative non si esaurisce tuttavia con la mostra-mercato, ma prevede altri interessanti appuntamenti.

     

  • Il 24 e 25 aprile 2016 Camaiore celebrerà a Marignana la ricorrenza del 71° anniversario della Liberazione. Il programma  è strutturato in due giornate. Si partirà la sera di domenica 24 aprile da Sant’Anna di Stazzema con la deposizione della corona di alloro al Sacrario dei Martiri e la partenza della Fiaccolata della Pace, alle 21, che raggiungerà Marignana per le 23. Nella frazione camaiorese nel frattempo il corteo si formerà in località Castagnolo per raggiungere il sagrato della chiesa intorno alle 21 quando inizierà la Santa Messa officiata da Monsignor Damiano Pacini e accompagnata dalla Cappella Francesco Gasparini. Finita la funzione spazio al cerimoniale con gli interventi delle autorità prima della deposizione della corona presso il monumento ai Caduti, accompagnata dalle note della Filarmonica Giacomo Puccini di Camaiore. Intorno alle 22.30 esibizione del Coro Versilia di Capezzano Monte e taglio del nastro della mostra degli elaborati degli studenti. In concomitanza con l’arrivo della fiaccolata, intorno alle 23, verrà acceso il braciere e ci sarà spazio per lo spettacolo pirotecnico. Il giorno della ricorrenza si potrà visitare la mostra già dalle ore 9.30. Presente la Fanfara degli Alpini e il Coro Madre Assunta Marchetti che dalle 10.30 saranno da preludio alla premiazione dei vari concorsi riservati alle scuole. Nel pomeriggio, intorno alle 15.30, ancora spazio alla musica con il concerto della Filarmonica Versilia D.E.Benedetti di Capezzano Pianore. Come da tradizione si terrà la corsa podistica di Marignana con arrivo e premiazioni programmate intorno alle 18.

5. Pedalata da Viareggio a Marina di Massa. Se amate le attività all’aria aperta non perdetevi una lunga pedalata in sella alla vostra bicicletta sulla lunghissima pista ciclabile che collega Viareggio a Marina di Pietrasanta. Si tratta di un percorso ciclabile totalmente pianeggiante di poco più di 30 chilometri letteralmente “incastrato” fra il mare e gli stabilimenti balneari da un lato e i palazzi in stile liberty e le Alpi Apuane dall’altro. Trovare un nolo bici non vi sarà difficile  e con pochi euro ed un pò di buona volontà avrete l’impareggiabile soddisfazione di esservi goduti degli scenari incredibili facendo altresì un pò di moto ….che non guasta mai!

imagesddddddddd

Mi auguro di avervi dato degli spunti interessanti.

Al prossimo post!

Luana

One thought on “Ponte del 25 Aprile. Venite in Versilia! 5 cose da fare gratuitamente…o quasi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name *
Email *
Website

Traduci

Booking.com