Non so perché ma ogni volta che mi appresto ad effettuare i controlli d’imbarco immancabilmente c’è qualche aspirante passeggero che commette errori grossolani nell’organizzare il proprio bagaglio a mano: bagaglio che eccede i limiti dimensionali, bagagli troppo pesanti, bagagli che trasportano flaconcini di sostanze liquide troppo grandi o non correttamente posti nelle apposite bustine trasparenti ecc. ecc.. Queste “sviste” non solo possono comportare il dover abbandonare taluno dei vostri oggetti in chissà quale aeroporto del mondo ma anche il dover sostenere costi aggiuntivi non preventivati.

Come ben saprete le compagnie a basso costo come Ryanair, Transavia o Easyjet consentono il trasporto on board soltanto di un bagaglio a mano caratterizzato da importanti limiti dimensionali e di prezzo. E’ tuttavia possibile acquistare uno o più bagagli da stiva a costi abbastanza consistenti. Facciamo alcuni esempi:

Ryanair consente di portare un bagaglio a mano con peso massimo di 10 kg e dimensioni massime di 55 x 40 x 20 cm, più una borsa piccola fino a 35 x 20 x 20 cm per passeggero. Oltre a ciò ogni passeggero può registrare fino a due bagagli con un peso non superiore a 15 o 20 kg ciascuno, a seconda dell’opzione selezionata al momento della prenotazione iniziale, dietro pagamento di supplemento. I supplementi sono assai variabili; si va dai 20 ai 70 euro per un bagaglio da 15 kg  e dai 30 agli 80 euro per un bagaglio da 20 kg, a seconda si sia in alta o bassa stagione ed in ragione del tipo di volo. Ogni chilogrammo supplementare rispetto al limite consentito costa 10 euro.



ttttttttttttttttttttttt

Transavia consente un bagaglio a mano con peso massimo di 10 kg e dimensioni pari a 55 x 40 x 25 cm con trasporto in cabina garantito (è garantito che il vostro bagaglio salirà con voi sull’aereo e verrà riposto sotto al sedile davanti al vostro) oppure un bagaglio di  45 x 40 x 25 cm con trasporto in cabina non garantito (i bagagli di queste dimensioni riceveranno un’etichetta rossa e potranno essere riposti nella cappelliera sopra di voi. Sui voli più affollati può capitare che le cappelliere siano piene. In tal caso il vostro trolley verrà trasportato in stiva gratuitamente).  Nel caso in cui il vostro bagaglio non soddisfi le suddette disposizioni, vi verrà trasportato in stiva a pagamento e la tariffa applicata ammonterà a ben 40 euro. Anche Transavia consente l’acquisto del trasporto di bagagli supplementari con un limite di 5 colli a persona per un peso totale di 50 kg ed un peso massimo a bagaglio di kg 32. I costi oscillano dai 13 ai 150 euro a seconda del peso del bagaglio.

Come avrete potuto ben notare dagli esempi riportati (se ne potrebbero fare a decine), i costi da sostenere per chi sceglie di sobbarcarsi un ulteriore bagaglio sono abbastanza sostanziosi. Talvolta l’acquisto del trasporto di un bagaglio da stiva fa perdere di convenienza la scelta di volare con compagnie low cost. A ciò si aggiunga che alcuni errori nella preparazione del bagaglio possono esservi “fatali” potendo comportare l’esborso di ingenti somme di denaro o peggio la perdita del volo.

In questa mini-guida vorrei suggerirvi alcuni semplici, ma efficaci, trucchetti da mettere in pratica nella preparazione-organizzazione del vostro bagaglio a mano quando viaggiate con compagnie low cost.

Non acquistate bagagli da stiva se proprio non è indispensabile. Per mia esperienza personale vi garantisco che anche quando sembra indispensabile il trasporto di quel capo in più, di quella borsetta in più, di quel paio di scarpe a cui proprio non riusciamo a rinunciare, in realtà così non è. Chi è abituato a viaggiare sa che il più delle volte si finisce per indossare sempre gli stessi capi, quelli più comodi a ben vedere. Quindi guardatevi dentro e siate obiettivi….vi serve proprio quella scarpa con tacco 12?

Acquistate sostanze liquide direttamente a destinazione. Non complicatevi la vita soprattutto se state partendo per una vacanza mediamente lunga. Shampoo, bagnoschiuma, schiuma da barba e gel per capelli sono tutti prodotti che possono essere acquistati senza problemi direttamente  presso la vostra destinazione. I classici formati da viaggio che si trovano ormai in vendita in ogni supermercato sono per lo più indicati per vacanze molto brevi, pertanto possono costituire un carico inutilmente dispendioso e che grava sul peso complessivo del vostro bagaglio. Per noi donne gli unici liquidi realmente indispensabili potrebbero essere il mascara (SI! è un liquido), eventuali gloss ed il profumo (attenzione: max 100 ml) mentre per i maschietti, eccezioni a parte, probabilmente solo il profumo. Attenzione poi alla scelta del sacchettino in cui riponete i vostri prodotti liquidi: banditi buste della spesa, sacchetti per il congelato e astucci porta trucco (viaggiando se ne vede di ogni colore!). I liquidi devono essere rigorosamente trasportati in bustine trasparenti con chiusura ermetica dalle dimensioni e capienza variabili a seconda della compagnia aerea con cui si viaggia.

indexrrrrrrr

Vestitevi a “cipolla”. Soprattutto se vi state recando in qualche paese freddo approfittate della cosa ed indossate quanti più capi vi è possibile indossare. Con ciò non vi sto suggerendo di diventare ridicoli o peggio di travestirvi da omino Michelin, semplicemente vi consiglio, nei limiti della decenza, di sfruttare al massimo la capienza del vostro “bagaglio a mano”  indossando più capi possibili. Sull’aereo potrete poi spogliarvi e mettervi a vostro agio.

index5555555555555555gggggggg

– Indossate i capi più pesanti per partire. Se ad esempio decidete di portare con voi un paio di sneaker ed un paio di stivali borchiati, prediligete per la partenza lo stivale, non perché sia più comodo o stiloso ma semplicemente perché ha un peso ed un ingombro maggiore rispetto alla sneaker. Adoperate lo stesso criterio di scelta per tutti i capi che deciderete di trasportare e vedrete che il peso del vostro bagaglio calerà inesorabilmente.

Acquistate sacchetti per il sottovuoto. I sacchetti per il sottovuoto degli abiti sono una manna dal cielo non solo nel momento del cambio degli armadi ma anche nella preparazione del vostro bagaglio a mano. Oltre alle solite oversize infatti è possibile acquistare anche formati più piccoli che possono essere comodamente riposti all’interno del  trolley o dello zaino da cabina. Per chi non sapesse di cosa si tratta mi riferisco a quei sacchetti con chiusura ermetica dai quali con un aspirapolvere da casa è possibile estrarre tutta l’aria creando il tipico sottovuoto che si utilizza per la conservazione degli alimenti. Il sottovuoto nel bagaglio a mano vi farà guadagnare non poco spazio nel trasporto dei vostri abiti. In fase di rientro non avrete problemi a reperire un aspirapolvere; ogni struttura ricettiva che si rispetti ne ha uno e non credo che si facciano dei problemi ad aspirare un po’ di aria dai vostri sacchettini!

imagesgtgt44t4h

Prediligete gli zaini. Se potete prediligete gli zaini ai classici trolley da cabina. Non solo lo zaino è più pratico da trasportare e può esser sfruttato anche per gli spostamenti e le escursioni una volta giunti a destinazione, ma si presta ad essere un bagaglio a mano molto più efficiente. Lo zaino infatti è un contenitore assai facilmente modellabile, lo si può riempire fino a scoppiare e comunque si presta ad essere schiacciato, pressato e compresso in ogni modo. Questa sua caratteristica lo rende ideale sia quando il bagaglio viene sottoposto al controllo dimensionale negli appositi misuratori sia quando viene inserito nelle cappelliere dell’aereo. Il trolley al contrario, ed in particolare quello rigido, se dimensionalmente troppo grande, difficilmente riuscirà a superare i controlli e vi ritroverete costretti a far imbarcare il vostro bagaglio pagando tutti i costi supplementari del caso.

indexreggrtghindexjytktuktk

Acquistate un pesa valigie. Lo strumento vi tornerà molto utile soprattutto quando dovrete organizzare il vostro bagaglio per il rientro in patria e non avrete a disposizione la bilancia di casa vostra. Evitatevi perdite di tempo e costi aggiuntivi e organizzatevi per tempo con il vostro pesa valigie di fiducia.

index6y4444444444

Non trasportate apparecchiature ingombranti e pesanti. L’esempio più comune di apparecchiatura pesante ed ingombrante è il phon. Strumento utilissimo non c’è che dire ma a ben vedere anche l’ostello più fatiscente, decadente ed obsoleto ne ha almeno uno da dare in uso ai propri clienti quindi perché occupare inutilmente spazio del vostro bagaglio a mano quando esistono soluzioni alternative agilmente praticabili. Ragionamenti speculari possono essere fatti per piastre per capelli, ferri da stiro da viaggio, apparecchiature per la depilazione….con un po’ di spirito di adattamento in più e ed un po’ di ingegno potrete riuscire a soddisfare ogni vostra esigenza.

Al prossimo post!

Luana




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name *
Email *
Website

Traduci

Booking.com